Treni “panoramici” e progetti in fase di realizzazione per la valorizzazione del Sud Italia

Paestum, perla del Sud Italia

Nuove iniziative e progetti sono in fase di realizzazione per valorizzare sempre più il Sud Italia, ricco di storia, arte e luoghi turistici. Saranno finanziati in parte con i fondi dell’Unione Europea. Il ministro Franceschini spiega che la prima località da cui partirà il progetto sarà Paestum, con l’obiettivo di aumentare sempre più il numero annuo di visitatori.

Antonio Pasqua, segretario generale del Mibact, impegnato tra il Forum europeo del turismo a Napoli e la borsa del turismo archeologico di Paestum, ha spiegato che la città rientra tra i venti siti che, grazie al decreto cultura, hanno avuto l’autonomia contabile e gestionale.

Dovrà raggiungere il massimo splendore e la massima visibilità, in quanto si tratta di un’area archeologica molto vasta e dalla straordinaria bellezza. La città, fondata probabilmente dai Sibariti, raggiunse il massimo splendore durante l’età greca, quando furono edificati i famosi e stupendli templi di cui ancora oggi possiamo ammirare le rovine.

Purtroppo attualmente non è facilmente raggiungibile e quindi visitabile, a causa degli scarsi collegamenti. Un vero peccato per un luogo così ricco di luoghi straordinari da scoprire, basti pensare ai suoi numerosi templi patrimonio dell’Umanità. Si provvederà dunque a valorizzare la rete dei trasporti e non solo.

Saranno dunque realizzati dei treni ad alta tecnologia, che viaggiano lentamente per permettere una visione panoramica dei siti turistici, si darà vita ad un museo modernizzato ed la segnaletica verrà completamente rinnovata per coloro che arrivano in auto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più