Castellammare di Stabia, nasce l’iniziativa del “farmaco sospeso” per le famiglie in difficoltà

Castellammare di Stabia – nasce l’iniziativa del farmaco sospeso. Essere solidale è un pregio che non molte persone hanno, ma chi ha poco in genere dona sempre tanto.

Napoli è sempre stata così, la gente del popolo è sempre stata solidale con le persone in difficoltà perché porgere una mano a qualcuno non arricchirà il portafoglio ma, arricchisce sicuramente l’anima. In periodi di crisi come quello che stiamo vivendo quest’anno a causa della pandemia di covid, Napoli ha insegnato al Mondo intero come occuparsi dei più deboli con il “panaro solidale”.

Al Rione Sanità nasce il “tampone sospeso” – gratis per chi non può pagarlo

Ora che però le cose non sembrano essere cambiate e la crisi economica e sanitaria continua a dilaniare la nostra società, un modo per essere solidali lo si trova sempre. Castellammare di Stabia sta facendo proprio questo, ha lanciato delle iniziative per aiutare le persone in difficoltà.

Tutto è iniziato lo scorso lunedì con il lancio del progetto “carrello solidale“; chi vuole può comprare un alimento e lasciarlo per i più bisognosi e lo stesso progetto oggi è partito anche con le farmacie. “Farmaco sospeso” permetterà ai cittadini di Castellammare di acquistare medicinali in determinate farmacie per chi in questo momento è in difficoltà e non può permettersi quella spesa.

Ad annunciarlo è stato lo stesso sindaco, Gaetano Cimmino, sul proprio profilo facebook, spiegando le modalità di acquisto del buono solidale: “Acquistando in farmacia un buono spesa del valore di 2 e 5 euro, puoi aiutare una famiglia in difficoltà a causa del Covid, che riceverà gratuitamente un farmaco da banco.

Questo è l’intento del Farmaco Sospeso, che è stato attivato in 12 farmacie di Castellammare di Stabia per dare un aiuto concreto a chi oggi si trova in difficoltà economiche a causa della seconda ondata della pandemia.

Un’iniziativa messa in campo dai servizi sociali, su indirizzo dell’assessorato alle politiche sociali e della III commissione, a testimoniare la sensibilità dell’amministrazione nei confronti delle famiglie più fragili“.

 

Acquistando in farmacia un buono spesa del valore di 2 e 5 euro, puoi aiutare una famiglia in difficoltà a causa del…

Pubblicato da Gaetano Cimmino su Giovedì 12 novembre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più