I pasticceri italiani del futuro sono napoletani: premiati come migliori d’Italia

Foto dal sito della Federazione internazionale pasticceria, gelateria, cioccolateria.

Si chiamano Simona Liberini e Cristian Beducci i pasticceri del futuro e sono due studenti dell’istituto superiore Adriano Tilgher di Ercolano.

Grazie alla loro abilità e alla loro fantasia sono stati i vincitori del Campionato nazionale di pasticceria rivolto agli istituti alberghieri d’Italia promosso dalla FIPGC (Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria) in collaborazione col MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

I due giovani campani hanno prevalso sui ragazzi dell’istituto Giolitti Bellisario Paire di Mondovì e su quello dell’istituto di Montagnana. Svoltosi presso l’istituto alberghiero Pellegrino Artusi di Riolo Terme dal 20 al 22 novembre, il Campionato ha visto all’opera i 60 migliori giovani talenti della pasticceria italiana a rappresentare gli istituti alberghieri di tutta Italia, che si sono sfidati a colpi di cioccolato, glassa, pan di spagna e caffè.

A risultare decisiva, infatti, è stata la prova durante la quale i rappresentanti degli istituti alberghieri hanno dovuto presentare la loro interpretazione di una torta proprio a base di caffè, che quest’anno è stato scelto come tema e ingrediente principale dell’intero campionato.

Simona e Cristian hanno presentato una torta in cui il gusto del caffè si sposava a una impeccabile tecnica realizzativa. E lo stesso è accaduto per il loro pezzo artistico.

Molti riconoscimenti sono andati ai giovani rappresentanti dell’istituto Federico di Svevia di Termoli che hanno presentato quella che è stata poi considerata la miglior torta e agli esponenti dell’istituto Buonarroti di Fiuggi per il miglior pezzo artistico.

Le prove hanno messo a dura prova le capacità dei giovani pasticceri nel dosare gli ingredienti in modo preciso, nel rispettare i diversi tempi di cottura, nel comporre in maniera originale il cosiddetto pezzo artistico (normalmente fatto di cioccolato o di zucchero), che è da sempre considerata la prova più importante agli occhi della giuria. Quest’ultima, composta dai maestri pasticceri Cinzia Iotti, Matteo Cutolo, Giuseppe Russi, Tamer Mohamed Zein, Cesare Sciambarruto e Giuseppe Colangelo e da rappresentanti del MIUR, ha potuto toccare con mano l’alto livello dei pasticceri in erba del Belpaese.

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy