Coronavirus, nuovo positivo ad Ercolano: 108 tamponi in 3 giorni, mai così tanti

Ercolano – nuovo caso di coronavirus. Quindicesimo caso di coronavirus presente ad Ercolano in questo momento, la maggior parte sono tutti giovani asintomatici, solo due le persone ospedalizzate al Cotugno. Ad annunciarlo è il sindaco della città, Ciro Buonajuto, con un messaggio sul suo profilo facebook:

Da venerdì ad oggi sono stati sottoposti a tampone 108 cittadini ercolanesi (quasi tutti under 40 di ritorno da vacanze all’estero o fuori regione). Di questi, 44 sono stati sottoposti a tampone direttamente all’interno dell’aeroporto di Capodichino ed proprio qui che è stato registrato l’unico positivo (un ragazzo di 29 anni).

È stata ricostruita la catena dei contatti del giovane (che risulta asintomatico) e si sta procedendo ad effettuare i tamponi alle persone che gli sono state vicine. Dopo l’allarme e la sollecitazione all’Asl di velocizzare quanto più possibile le procedure, devo ammettere che c’è stato un effettivo intervento per rendere più scorrevoli i controlli in particolare per chi rientra dalle vacanze: un numero tanto alto di tamponi su cittadini ercolanesi in così pochi giorni non lo avevamo avuto neanche nei mesi di marzo e aprile.

Spero che possa essere l’inizio di un’inversione di tendenza. Ringrazio tutto il personale dell’Asl e a titolo personale ringrazio dirigenti e funzionari con cui in questi giorni sono in costante contatto.

Al momento sono complessivamente 15 i cittadini di Ercolano positivi al Covid19, quasi tutti sono giovani e asintomatici di rientro da vacanze fuori regione. Eccetto due casi di ospedalizzati presso l’ospedale Cotugno, gli altri sono in isolamento domiciliare. Tutti comunque sono in condizioni di salute non preoccupanti.

Per coloro che sono in isolamento domiciliare, il Comune di Ercolano ha avviato tutti i servizi previsti per situazioni del genere, come ad esempio la consegna al domicilio di farmaci e generi di prima necessità che effettuiamo in collaborazione con Protezione Civile e Croce Rossa. Rinnovo a tutti l’invito alla massima prudenza: mascherina e distanza sociale sempre! Dai, che grazie al contributo di tutti ne usciremo anche questa volta“.

Potrebbe anche interessarti