Bellissime e moderne: a Napoli entro 5 anni inaugurano le nuove stazioni della metro

Napoli – Cambia il volto del capoluogo campano e la sua metamorfosi viene attraverso i tanti cantieri presenti in città che entro qualche anno daranno una immagine nuova a diverse aree della città partenopea. Tanti sono i cantieri che interessano le nuovi stazioni della metropolitana, tra il 2020 ed il 2021 è prevista l’apertura delle stazioni Tribunale e Poggioreale della linea 1 e della stazione Aeroporto. Con l’inaugurazione delle nuove stazioni verrà completata la metropolitana 1. Ultime in ordine di tempo, la cui conclusione è prevista entro il 2025, saranno Miano, Regina Margherita e Secondigliano.

Molti progetti in corso d’opera hanno visto cambiare alcune caratteristiche che li rendevano unici architettonicamente.

Stazione di Poggioreale

La stazione di Poggioreale è stata progetta dall’architetto Michele Botta, con un progetto di recupero di un vecchio edificio ottocentesco. Elementi caratteristici del progetto sono i lucernari, in precedenza il progetto prevedeva un solo lucernario poi si è optato per due nel cortile principale ed altri nel cortile posteriore. Molto razionali e luminosi gli interni in cui spiccano i contrasti cromatici tra il pavimento scuro e le pareti chiare. In fondo la vetrata affaccia sul piano banchine.

Stazione di Poggioreale
Stazione di Capodichino

Anche la stazione di Capodichino presto potrà essere aperta. Il progetto iniziale prevedeva una struttura bella e leggera con copertura ellittica. A lavori iniziati si è poi optato per una struttura ben diversa da quella precedentemente progettata. La nuova progettazione prevede linee semplici.

Anche la stazione Tribunale avrà un volto moderno con ampie vetrate che renderanno le strutture luminose e accoglienti.

Stazione Tribunale
Stazione Tribunale

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più