VIDEO. Clochard colpito alle spalle con un calcio: l’appello per trovare l’aggressore

Siamo alla periferia occidentale di Napoli, precisamente in Via dell’Epomeo a Soccavo. Proprio qui, qualche tempo fa, un clochard è stato immotivatamente attaccato alle spalle da un ragazzino.

L’uomo ha ricevuto un vile calcio alle spalle mentre camminava affaticato dal peso delle buste contenenti tutti i suoi viveri e il tutto è stato immortalato in un video.

Nel video è perfettamente visibile come l’uomo cada violentemente per terra.

A lanciare un vero e proprio appello è un ragazzo della zona, Marco Franciosi, che su Facebook ha pubblicato il video dell’aggressione subita da quello che tutti chiamano “il dottore”.

Il ragazzo è alla ricerca di chi ha sferrato l’attacco al “dottore” e scrive in un post su Facebook: “Questo signore è un personaggio noto a Soccavo.

“Qualcuno lo chiama “il dottore”. È un senzatetto. Probabilmente un matto. Ma non fa male a nessuno. Anzi, è anche colto ed educato.

“Lo vidi ad ottobre molto gonfio e malmesso. Sospettai lo avessero picchiato. Ed ora è un po’ che non lo vedo in giro…

“Ho trovato questo video ma non ne so l’origine. Dal sottotitolo non credo si tratti di Facebook o Instagram. Ma credo si debba trovare l’autore di questa bestialità… e dato che è un minorenne come minimo segnalarlo alla famiglia… se siete di Soccavo o Pianura condividete… non credo ci vorrà tanto a trovarlo.”

A denunciare l’accaduto su Facebook è stato inoltre il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Colpire i deboli e gli indifesi non è un atto di forza o coraggio è una vigliaccata gigantesca, chi si macchia di una simile codardia mostra tutta la pochezza di cui è capace.

“Si vergognino coloro che osano accanirsi con chi non sa e non può rispondere di egual moneta. E’ sul web un video raccapricciante girato nel quartiere Soccavo, del quale si cerca di risalire all’autore e al periodo, in cui un barbone brutalmente colpito alla schiena da un ragazzino con un calcio, finisce rovinosamente per terra.

“Due giorni fa nella civilissima Carrara un giovanotto ha usato la stessa tecnica con un clochard nell’indifferenza generale. E’ Inquietante l’analogia con quanto accaduto recentemente a Carrara e l’episodio di Soccavo. E’ una deriva che va arginata.

“La violenza gratuita va condannata senza mezzi termini. La polizia postale risalga ai responsabili di questi terribili episodi sintomi di una società malata.”

Potrebbe anche interessarti