Napoli, agente della Municipale si suicida con la pistola d’ordinanza

NAPOLI – Un agente della Polizia Municipale si è suicidato nella notte. È accaduto a Chiaia, nei giardinetti panoramici di via Cesario Console. Sono in corso gli accertamenti per capire se l’uomo soffrisse di disturbi psicologici o se fosse affetto da altre patologie.

A trovare il cadavere sono stati i netturbini durante il turno notturno nella zona. Il corpo era appoggiato alla statua di Augusto che domina sul panorama del golfo. Accanto al cadavere è stata trovata una bottiglia di birra. I netturbini hanno avvertito immediatamente i carabinieri.

Stando alle prime ricostruzioni, l’agente della Polizia Municipale si sarebbe suicidato con la pistola d’ordinanza, sparandosi un colpo alla testa. L’uomo aveva 52 anni e da una decina di giorni era in servizio presso l’Unità Operativa di Palazzo San Giacomo, come da sua richiesta. La pistola con cui si è suicidato, trovata a un paio di metri di distanza dal cadavere, è stata sequestrata.

Potrebbe anche interessarti