Caos Floridiana, cancelli chiusi dal 23 dicembre: non si sa quando riapriranno

Floridiana 2Napoli – La villa Floridiana, importante area verde del Vomero, ha chiuso i battenti, momentaneamente, dallo scorso 23 dicembre. Una chiusura che ufficialmente dovrebbe risolversi con degli interventi verso alcuni alberi pericolanti, ma che sta andando troppo per le lunghe.

La Floridiana è un importante polmone verde nel trafficato quartiere Vomero. Una manna dal cielo per chi vuole fare una passeggiata, visitare un museo, o portare a spasso il proprio cane. Ma tutto questo dal 23 dicembre non è stato più possibile.

Il fatto più grave però è la mancata informazione. Non se ne è parlato dell’argomento e tutta la vicenda è racchiusa in un cartello all’esterno del cancello che indica la chiusura del parco.

Sulla questione è però intervenuto Francesco Emilio Borrelli, che questa mattina ha allestito un info point per protestare contro questa cattiva gestione della Floridiana.

Queste le sue parole: “Neanche una risorsa come quella del settore turismo viene sfruttata e tutelata. Proprio nel periodo natalizio, dove l’affluenza dei turisti è massima. La Soprintendenza tiene chiuso un luogo come quella della Floridiana, senza dare spiegazioni e senza fornire alcuna assistenza. Quanto occorre per rimuovere degli alberi crollati? Scommettiamo che la situazione sarà risolta a partire dal 6 gennaio, cioè a feste concluse.

“Abbiamo fornito noi assistenza a cittadini e turisti informando questi ultimi di percorsi alternativi. Erano sbigottiti davanti a un simile comportamento.  Una vergogna inaccettabile. Ci siamo anche resi conto che sopratutto per i turisti c’è un totale disorientamento nel muoversi a Napoli e provincia. Mancano luoghi dove reperire informazioni.

Per questo abbiamo deciso di proporre al comune e agli altri enti locali che le edicole diventino anche info point con un protocollo di intesa che permetta loro di avere sgravi nel pagamento delle tasse locali in cambio dei servizi che dovranno rendere. Una proposta che aiuterebbe questo settore e darebbe un servizio diffuso al turismo”.

Potrebbe anche interessarti