Coronavirus, un morto e malati sospetti in un ospizio a Fuorigrotta

ospizio casa di riposoNapoli – Avevano tenuto tutto nascosto nonostante alcuni anziani presentino sintomi, anche gravi, che fanno pensare a un contagio da coronavirus. È successo a Fuorigrotta, dove i Carabinieri del Nas indagano su una casa di accoglienza che conta 42 ospiti.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

“Proseguono i controlli straordinari disposti ieri dal Presidente De Luca su tutte le RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) della Campania. Strutture accreditate, ma non solo: nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli è stata scoperta una struttura di accoglienza denominata “Casa Famiglia”, nella quale nonostante ci fossero 42 ospiti ed alcuni di essi in condizioni sospette, con sintomi anche gravi, l’allarme è scattato solo quando è stato chiamato il 118 per la morte di uno degli ospiti.

“Sia la persona deceduta, sia tutti gli ospiti sono stati sottoposti a tampone e in attesa dell’esito, tre pazienti sono stati trasferiti in strutture ospedaliere; mentre per gli altri un team di medici dell’Asl Napoli 1 è da questo pomeriggio presso la struttura per monitorare lo stato di salute di ogni ospite. Sulla vicenda indagano i Nas dei Carabinieri.

“I controlli proseguono in maniera rigorosa in collaborazione con le forze dell’ordine su tutte le strutture di accoglienza per anziani”.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, cala la curva dei contagi: 531 nuovi casi in tutta Italia

Potrebbe anche interessarti