Napoli, poliziotto 37enne muore nel tentativo di sventare una rapina

agente polizia morto

È morto questa notte, in zona Campodichino, l’agente di polizia 37enne Pasquale Apicella mentre tentava di sventare un furto in banca. La rapina è avvenuta in via Abate Minichini, dove tre criminali hanno tentato di forzare il bancomat dell’agenzia Credit Agricole. Poi è arrivata la segnalazione al 113. La volante della polizia del commissariato di Secondigliano è arrivata da via Calata Capodichino mentre i tre rapinatori sono scappati contro senso.

Dopo un breve inseguimento, la polizia ha creato una sorta di posto di blocco, ma all’alt i malviventi non si sono fermati e hanno proseguito travolgendo l’agente di polizia, mentre un altro è rimasto fortunatamente solo lievemente ferito. Un’azione che doveva terminare con gli arresti dei rapinatori ma che invece si è conclusa in maniera tragica con la morte di un agente di polizia. Due ladri sono stati fermati, mentre il terzo è scappato.

Il questore Alessandro Giuliano si è espresso dopo la morte dell’uomo: “Siamo vicini alla famiglia del collega morto e agli uomini del commissariato di Secondigliano”.

Queste le parole del governatore Vincenzo De Luca:

“Ci addolora profondamente la morte dell’agente scelto di Polizia, il trentasettenne Pasquale Apicella, deceduto questa a notte a Napoli, mentre cercava di sventare una rapina. Siamo vicini al corpo della Polizia e a tutte le forze dell’ordine che lavorano per la nostra sicurezza e, in queste settimane, contribuiscono in maniera determinante a garantire l’applicazione delle misure a tutela della salute pubblica. Il nostro cordoglio alla famiglia, alla moglie e ai due figli di Apicella, un servitore dello Stato. L’augurio di una pronta guarigione per l’altro agente rimasto ferito”.

Potrebbe anche interessarti