Napoli, il San Giovanni Bosco diventa Covid Hospital: restano solo 5 presidi ospedalieri sul territorio

san giovanni boscoÈ a un passo della chiusura l’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, starebbe per diventare Covid Hospital. Si tratta dell’ennesimo colpo alla sanità pubblica in emergenza. La Asl Napoli 1, a tal proposito, ha convocato in queste ore medici e dipendenti del presidio di Capodichino per illustrare le modalità di riconversione della struttura.

Dopo il Loreto Mare, l’Ascalesi, il San Gennaro e gli Incurabili, la trasformazione del San Giovanni Bosco significherebbe privare oltre il centro della città, anche tutta l’area nord-orientale e l’hinterland vesuviano di un punto di riferimento sanitario che assiste quasi mezzo milione di abitanti.

Se l’operazione in atto fosse concretizzata sul breve periodo, Napoli rimarrebbe con soltanto cinque presidi ospedalieri: Pellegrini e San Paolo, entrambi già a corto di uomini e mezzi, Ospedale del Mare, Cardarelli e Fatenebefratelli che, però, da struttura religiosa, opera in convenzione.

Secondo gli stessi medici dell’Ospedale San Giovanni Bosco, si tratterebbe di una scelta singolare visto che in tutta Italia, gli ospedali implementano i posti letto. Avrebbero potuto e dovuto piuttosto riaprire presidi dismessi e rapidamente riconvertibili per l’emergenza Coronavirus.

Ad esempio, presidi come il San Gennaro in pochi giorni potrebbero diventare Covid hospital. Riconvertire ospedali a Covid Hospital significa di certo incrementare i posti letto per chi affronta il virus ma non ci si può dimenticare che si muore anche di altro e che c’è bisogno di assistenza sanitaria, ogni giorno, per altri centinaia di motivi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più