Impariamo il Napoletano. Chi è un nacchennella?

dizionari napoletani

Quando si parla di napoletano, è impossibile non ammettere che si tratta di una vera e propria lingua e non solo perchè è stata riconosciuta dall‘Unesco  ma anche perchè se ci soffermiamo a pensare a parole tipiche della tradizione partenopea, possiamo notare che è quasi come leggere parole praticamente straniere.

Tra i vari detti popolari o modi di dire, una parola che spicca e che spesso ci è capitato di ascoltare è il termine ‘nacchennella’, ma che significa?

In realtà le definizioni sono diverse, c’è chi affianca il significato all’etimologia della parola, o meglio una storpiatura del termine francese ‘n’a qu’un oeil ‘, cioè ‘ ha un occhio ‘, e questo farebbe riferimento agli uomini che facevano uso dell’occhialetto o del monocolo, uomini distinti e sempre ben vestiti, quelli per cui l’abito faceva e come il monaco, e li distingueva dal resto del mondo. Veri e propri damerini attenti al proprio modo di vestire, un’attenzione a dir poco esagerata. Secondo i sostenitori di questa corrente di pensiero che affianca il termine nacchennella al francese, il damerino napoletano si distingueva ulteriormente con un vestiario abbondantemente elegante in altri termini, estremo.

Giacche con maniche a camicia, taschini a barchetta, abiti che ancora oggi sono tornati di moda tra i ragazzi più appassionati che amano vestire in modo inappuntabile e che a quei tempi sarebbero rientrati nella categoria dei damerini, nacchennella.

Un’altra ipotesi che si distacca dalla prima è quella che attribuisce al termine nacchennella un uomo con modi effeminati, sdolcinati, propri di un bellimbusto. Si pensa quindi che il termine non derivi da n’a qu’un oeil bensì da ‘nacche’ che in napoletano sono le anche, e questo potrebbe riferirsi al modo sinuoso in cui il personaggio in questione agita appunto le anche durante la sua camminata.

Nonostante le esaustive spiegazioni di un termine senza dubbio antico, ad oggi quando si pronuncia la parola nacchennella, si fa riferimento ad un uomo troppo traffichino tra le discussioni,  una persona sempre pronta ad affinare l’udito per ascoltare chiacchiere e discorsi che non sempre la riguardano, rivelando così la sua particolare similitudine con molte donne che vogliono sempre intromettersi e conoscere discorsi altrui .

 

Potrebbe anche interessarti