Portici. Io non rischio: la Protezione Civile spiega cosa fare in caso di terremoto

io-non-rischioIl Dipartimento della protezione Civile di Portici, coadiuvato dall’associazione nazionale dei Vigili del Fuoco, ha organizzato, per il sesto anno consecutivo, l’evento “Io non rischio”, piattaforma itinerante volta alla diffusione di buone pratiche di protezione civile, da adottare in caso di emergenza sisma.

Delle settecento piazze attive in tutta Italia, ognuna teatro di informazione e dibattito su svariati fenomeni e sui loro effetti, dalle eruzioni ai maremoti, quello porticese è il solo sito attivato riguardo la possibilità di terremoto. Durante la giornata di sabato 15, i volontari e gli esperti  dei due enti hanno messo al servizio della cittadinanza tempo, entusiasmo e competenze dallo stand di Piazzale Brunelleschi.

La giusta occasione per fugare dubbi, arginare deleteri luoghi comuni e comprendere fino in fondo le dinamiche di un’emergenza più che mai concreta in un Paese interamente sismico come l’Italia, con la guida sicura di professionisti che lavorano quotidianamente per la prevenzione e la sicurezza.

E che spiegano, con dovizia di particolari, le procedure immediate da seguire in caso di sisma, guidando i cittadini nell’individuazione sicura dei luoghi della casa dove cercare riparo, gli accorgimenti da adottare preventivamente per limitare i danni in caso di scossa, banali nella loro immediatezza ma spesso dimenticati o mai conosciuti dalle popolazioni a rischio. Sarà possibile ritirare mappe e brochure informative, da distribuire a parenti e amici, perché, come spiega il responsabile di Dipartimento Borrelli, <<la prevenzione è una responsabilità collettiva cui tutti devono contribuire>>.

Sarà inoltre possibile informarsi circa i progressi raggiunti dalle  attività di monitoraggio e gestione  nazionali del fenomeno, consultando, col supporto dei vigili, il nuovo piano di evacuazione stilato dallo Stato, che ogni singolo comune deve recepire per poi diffondere, sulla base di questo, la propria mappa delle zone di evuacazione e raccolta che i cittadini devono preventivamente conoscere per poter agire con più consapevolezza e lucidità possibili nella sfortunata eventualità d’essere sorpresi dalla scossa.

Presso lo stand sarà possibile lasciare i propri dati per consentire alla Protezione Civile di verificare l’avvenuta consegna  del piano presso il proprio domicilio. (scaricabile dal sito della Regione Campania e dalla pagina Fb della Protezione Civile di Portici). L’appuntamento sarà replicato nella giornata di oggi, domenica 16, in Viale Leonardo Da Vinci. Per altre informazioni e per tenersi aggiornati sul calendario degli impegni è possibile consultare il sito www.protezionecivile.gov.it.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più