Balneabilità 2017 a Torre Annunziata. Il nostro mare non è eccellente, ecco i motivi

Torre Annunziata – L’ARPAC, in merito alla salute delle nostre acque costiere, dà la possibilità di verificare i dati grazie alla mappa interattiva che tutti possiamo consultare autonomamente. Navigando all’interno della mappa, è possibile esaminare comune per comune e zona per zona le condizioni delle acque.

Il mare Torre Annunziata, in particolare, è stato valutato generalmente di qualità sufficiente, ma andiamo a vedere quali sono le cause che non permettono alle acque della città oplontina di raggiungere una valutazione buona o addirittura eccellente. Non dimentichiamo, inoltre, che il litorale torrese in prossimità della foce del Sarno non è balneabile a causa di un vero e proprio disastro ambientale che da decenni si consuma in quella zona.

Una delle maggiori cause che non danno l’eccellenza alle acque di Torre Annunziata è che nell’area di balneazione non è presente alcun impianto di depurazione. Sono diverse zona per zona le eventuali cause di inquinamento.

– Zona di Villa Tiberiade: Nell’area di balneazione non è presente alcun impianto di depurazione. Alveo Prota identificato con il codice SB3 e situato a confine tra il comune di Torre Annunziata e quello di Torre del Greco.
– Zona del litorale: Nell’area di balneazione non è presente alcun impianto di depurazione. La presenza dei seguenti sfioratori di piena con i rispettivi codici identificativi forniti dal comune: SF4, SFC4 (galleria) e SF3 (stazione di sollevamento); inoltre è presente uno scarico con codice SC5.
– Zona della Spiaggia Molo di Ponente: Nell’area di balneazione non è presente alcun impianto di depurazione. Sfioratore di piena con codice identificativo fornito dal comune SF2.

Diverso il discorso per la zona Nord Foce Sarno classificata Scarsa e non balneabile: Fiume Sarno. Nell’area di balneazione non è presente alcun impianto di depurazione. In fase di acquisizione una descrizione dettagliata di tutte le ulteriori fonti di inquinamento diffuse e puntuali (es. scarichi di acque reflue depurate e non).

Di seguito le modalità di come consultare la mappa:

Una volta selezionata la provincia, possiamo scegliere il comune che a noi interessa esaminare, in questo caso Torre Annunziata.

Selezionato il comune andiamo a verificare la balneabilità di ogni singola zona: porto, litorale ecc.

Cliccando su ogni singola zona si apre una scheda con i dati relativi a quell’area, inoltre è possibile verificare lo stato delle nostre acque ancora più nel dettaglio cliccando sui link presenti nella scheda:  Mostra i dati 2017 (Freccia rossa), Mostra il profilo sintetico (Freccia blu). È poi possibile fare un confronto anche con gli anni precedenti.

Mappa interattiva ARPAC

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più