Legalità e versioni di latino, premiati gli studenti del De Bottis di Torre del Greco

Torre del Greco. Riconoscimenti prestigiosi agli studenti del liceo classico Gaetano De Bottis di Torre del Greco. Per il Premio De Nicola la studentessa di V M, Sabrina Saldamarco ha partecipato al bando “Il valore della legalità, l’attualità dell’esempio dell’avvocato Enrico De Nicola” e ha conseguito il secondo posto.

Per il Certamen Vichiano che si è svolto al Liceo Umberto I di Napoli gli alunni Dario Laborano (VA), Martina Iacomino (IVB) e Carmine Izzo (IVB), dopo un’intensa preparazione sull’opera “Scienza nuova” di Vico, effettuata in orario extracurriculare e curata dal professore Giulio De Rosa, hanno partecipato alla manifestazione. Martina Iacomino è risultata quarta, sul podio dei vincitori, ricevendo in premio un buono di 200 euro da spendere in libri. Carmine Izzo si è distinto: “A tutti loro va il plauso della comunità del De Bottis rientrando tra i primi 20 su 66 partecipanti”.

Infine al Certamen Acerranum al Liceo “Alfonso de’ Liguori i torresi hanno sfidato altri 120 studenti provenienti da tutta Italia, in una prova di traduzione. Il brano, tratto dal I libro delle Georgiche di Virgilio, prevedeva anche un commento con particolare riferimento alla problematica della Terra dei Fuochi. L’alunno Paolo Caccavale della classe IVB, si è distinto ottenendo il terzo posto e vincendo libri ed una somma in denaro. Hanno partecipato anche Andrea Borriello e Annagiulia Scognamiglio (VB), Antonio Borrelli (VC), Elisabetta Del Gaudo ed Esther Palomba (IVA), Paolo Caccavale, Martina Iacomino e Valerio Licenziato (IVB) e  Giovanni Galiero (IVC).

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più