Torre del Greco, volontari puliscono il porto: “C’è differenza tra azione e parole”

Torre del Greco – pulizia sul molo del porto. Nelle ultime settimane, sui gruppi social della città, molti cittadini si sono lamentati della spazzatura che gli incivili lasciano dopo le serate passate lì.

Tutto ciò però si ferma sempre e solo alle parole, sono poche le persone che agiscono e fanno davvero qualcosa per la comunità. La scorsa settimana un gruppo di volontari ha pulito sempre la zona porto ma lato “Scala”, venendo anche criticata.

Sulla questione spazzatura in zona porto è intervenuto anche il sindaco Giovanni Palomba dichiarando che la pulizia di quell’aria è competenza della Regione Campania e non del Comune, ma che comunque lo stesso interverrà per scongiurare problemi di natura igienico-sanitari.

Stamattina un gruppo di volontari guidati dal cittadino torrese Andrea Speranza (molto attivo nel sociale e sulla questione pulizia della città) è andato nella suddetta zona a liberarla dalla spazzatura. Ecco le sue parole in merito pubblicate sul proprio profilo facebook:

Una nuova mattinata di pulizie, abbiamo riempito 15 buste di spazzatura. Il porto finalmente è tutto pulito. Il molo di Torre del Greco è l’emblema di tante cose che non funzionano in zona. Qui regna sovrana l’inciviltà, l’assenza dell’ordine precostituito, la burocrazia negativa regionale, la cui responsabilità cade nella mancanza di raccolta di rifiuti nella zona del porto. 

Nonostante questo noi andiamo avanti, pensiamo che c’è una netta differenza tra azione e parole: l’azione definisce chi siamo, le parole chi pretendiamo di essere. Se pensate che sia una battaglia persa avete sbagliato. Noi non combattiamo battaglie, noi combattiamo guerre senza battaglie“.

Potrebbe anche interessarti