Notte di panico a Torre del Greco. Raffica di colpi a via Mortelle

polizia_torre_del_greco

Attimi di terrore questa notte, a via Mortelle, Torre del Greco, dove una violenta lite familiare stava per finire in tragedia. Così come raccontato da Francesca Raspavolo in un articolo pubblicato su IlMattino.it, a sparare sarebbe stato il 30enne Mario Buonocore.

Alla base del litigio, l’esasperazione dei due protagonisti da sempre in conflitto per motivi familiari. Così questa notte, poco dopo le due, Mario Buonocore ha impugnato la pistola esplodendo 4 colpi di pistola contro lo zio, Giuseppe Sorrentino, muratore di 57 anni, gambizzandolo.

L’intervento tempestivo delle forze dell’ordine ha evitato che accadesse il peggio. Subito dopo l’arrivo gli agenti hanno bloccato Buonocore, ancora armato e col colpo in canna che, poco prima di essere arrestato aveva minacciato di sparare a chiunque gli si avvicinasse.

Attualmente la vittima è ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, in condizioni stabili. Nel corso della perquisizione a casa dell’aggressore sono state ritrovate munizioni che riconducono ad una possibile premeditazione del gesto.

Potrebbe anche interessarti