Lavori. Il dissesto di piazza Luigi Palomba

cantieri sporcizia

I lavori di riqualificazione di piazza Luigi Palomba di Torre del Greco, iniziati nel mese di Novembre fra polemiche e proteste, da mesi rendono la vita difficile agli automobilisti che percorrono il centro storico a causa della mole e del disordine dei cantieri. Il disagio al traffico, però, è l’ultimo dei problemi derivanti da questi cantieri. Da alcune foto sembra, infatti, che in questi non vengano rispettate norme essenziali di igiene e sicurezza esasperando la situazione, già critica, di negozianti e residenti della piazza.

attraversamento pedonale di Piazza Luigi Palomba
attraversamento pedonale di Piazza Luigi Palomba

Polvere, detriti e sporcizia invadono l’intera area ben oltre il limite tollerabile per qualunque cantiere. I passaggi pedonali, che dovrebbero favorire il transito delle persone attraverso le zone interessate senza subire pregiudizi dai lavori, sono pericolosi e inagibili per colpa dei detriti: sopratutto la sabbia e le pietre rendono l’attraversamento dissestato e pericoloso per chiunque, figuriamoci per persone anziane, con difficoltà motorie o per bambini.

Molti dei materiali utili ai lavori, così come i mezzi e gli attrezzi degli operai, sono facilmente raggiungibili da chiunque, quindi il rischio di furti, come già successo in alcuni cantieri della città, è particolarmente elevato. Senza considerare che un bambino potrebbe raggiungere questi strumenti, inconsapevole, con un enorme rischio per la sua sicurezza.

cantieri degrado

Le condizioni igienico sanitarie derivanti da questi detriti fuori posto potrebbe, inoltre, causare gravi problemi di salute e di pulizia all’area circostante, considerando che la zona ha già subito una notevole infestazione di ratti e di altri piccoli animali tipici di situazioni insalubri.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più