Pennette aumm aumm: la ricetta estiva di Capri

Foto di snav magazine

Tempo d’estate, tempo di bagni e di vacanze. Ma anche di pasti leggeri e ricettine veloci.

Tra queste, ce n’è una che viene dalla splendida isola azzurra in cui gli ingredienti sono amalgamati in modo segreto e proprio per questo motivo è battezzata con l’allegorico nome “pennette aumm aumm”.

In dialetto napoletano “aumm aumm” sta ad indicare sia qualcosa che deve restare segreta, sia un’azione che deve essere compiuta velocemente. Per questo motivo i capresi hanno attribuito questo nome a uno dei piatti più sfiziosi e richiesti dai turisti, soprattutto quelli stranieri, i quali, a detta dei camerieri, trovano esilarante provare a pronunciare l’idioma “aumm aumm” cercando di indovinare la corretta pronuncia!

Una volta ordinate, le pennette aumm aumm arrivano a tavola profumate e più invitanti che mai, perfette per essere gustate nelle calde sere d’estate con gli amici, sulle palafitte di legno dei lidi capresi, mentre il rumore del mare accompagna lo scenario da favola che si presenta a vostri occhi.

Ingredienti per 4 persone:

400 grammi pennette

5/6 pomodorini

500 grammi di fiordilatte

1/2 melanzane

Aglio

Olio di oliva

Basilico

Sale quanto basta.

 

Preparazione

La preparazione di questo piatto è molto facile e veloce. Si comincia dalle melanzane che devono essere tagliate a dadini e messe in una padella con olio bollente e lasciarle soffriggere. Quando saranno fritte riponetele da parte e, se necessario, far colare l’olio in eccesso.

Ora, passate ai pomodorini. Divideteli a metà e riversateli in un’altra padella con olio e aglio dorato, e fateli cuocere per circa cinque minuti a fuoco alto, dopodiché aggiungere le melanzane ai pomodorini. Intanto, versate le pennette nell’acqua in ebollizione e fatela cuocere al dente. Una volta cotta, verrà unita ai pomodorini e alle melanzane e infine saltata in padella.

Come ultima cosa, a fuoco spento, si aggiunge la mozzarella a cubetti e si mescola il tutto. Si consiglia di impreziosire il piatto con un ciuffo di basilico fresco e servirlo caldo.

Potrebbe anche interessarti