Cori razzisti Under15: la Juve voleva ritirare la squadra ma avrà una semplice multa

Un gesto condannato da tutti, quello di cui si sono macchiati i piccolissimi bianconeri. Una mentalità deviata e razzista fin da giovanissimi. Assistere ad un video diventato subito virale dell’under 15 della Juve che intona dopo una vittoria contro la squadra azzurra: “Napoli usa il sapone”, è stata una scena vergognosa e degradante più per gli autori che per chi assisteva sconvolto a questo scempio.

Per fortuna tutti, dai semplici sportivi alle autorità competenti, hanno giudicato come antisportivo questo gesto che sporca (ancora e ancora) l’immagine del calcio italiano, diventato teatrino di odio e razzismo. Anche lo stesso Malagò ha punito verbalmente questi bambini, per la gravità di un atto che lascia capire come certe mentalità siano radicate già da piccolissimi.

Ovviamente verranno attuate sanzioni e provvedimenti esemplari. Il video è già stato passato al vaglio della Procura Federale, che in prima istanza deferirà Luciano Pisapia per discriminazioni territoriali e subirà un regolare processo. Non sono servite a niente le scuse postate sui social dal giovane napoletano di nascita, cresciuto alla scuola calcio Sant’Aniello di Gragnano e approdato solo l’anno scorso alla Juventus.

La società sarà poi costretta a sborsare un’ammenda considerevole. Nonostante ci fossero tutti i presupposti per ritirare la squadra dal campionato, decisione che lo stesso club aveva condiviso senza ribellarsi, alla fine si è optato di far seguire ai ragazzi un percorso formativo incentrato sulle tematiche di rispetto nei confronti dell’avversario e su come utilizzare correttamente gli strumenti digitali.

Potrebbe anche interessarti