Turista ruba reperti a Pompei per venderli su Ebay: “Volevo l’iPhone”

scavi pompei furto ebay iphone

Pompei – Un turista olandese di 16 anni, in visita con la madre agli Scavi di Pompei nella giornata di ieri, ha rubato una tegola e un’anfora dal famoso sito archeologico. Un altro turista, tuttavia, di nazionalità statunitense, si è accorto del fatto avvertendo i custodi dell’area, i quali hanno bloccato l’adolescente e chiamato i carabinieri.

Il ragazzo ha giustificato il proprio gesto affermando di avere pianificato il furto per mettere in vendita, su Ebay, i reperti archeologici, in modo da ricavare i soldi necessari a comprare un iPhone. La tegola apparteneva a un edificio di Via dell’Abbondanza, sulla quale insistono alcune delle domus più importante della città seppellita dall’eruzione del 79 dopo Cristo; il giovane l’aveva sottratta e posta nel suo zainetto, avendo cura di non farsi scorgere dal genitore, ma, per fortuna, era nei paraggi l’altro visitatore.

La tegola è stata dunque restituita allo staff della Soprintendenza, la quale provvederà a ricollocarla, così come l’anfora, mentre l’adolescente, denunciato all’autorità giudiziaria, è stato affidato alla madre. L’episodio è avvenuto proprio dopo il tentato furto, di notte, all’interno di Villa dei Misteri.

Potrebbe anche interessarti