La Diciotti è sbarcata a Trapani con 67 migranti: decisivo l’intervento di Mattarella

Ci è voluto l’intervento di Sergio Mattarella affinché si risolvesse la questione dei 67 migranti della nave Diciotti. I migranti sono sbarcati ieri sera nel porto di Trapani, dopo una telefonata del Presidente della Repubblica al Presidente del Consiglio. Giuseppe Conte avrebbe dunque chiamato a sua volta i ministri Salvini e Toninelli, che hanno allora autorizzato lo sbarco.

I 67 migranti erano stati inizialmente recuperati in mare dalla Vos Thalassa, un’operazione che aveva scatenato l’ira di Matteo Salvini poiché avvenuta in acque libiche.

Si è inoltre rivelata infondata la tesi della rivolta a bordo di alcuni migranti. Il ministro dell’Interno aveva affermato che alcuni degli uomini salvati in mare si sarebbero ammutinati, provando a dirottare l’imbarcazione. Le indagini sono comunque in corso per vederci chiaro e punire, eventualmente, chi avrebbe usato la violenza o avrebbe dato false informazioni alle autorità.

Prima dello sbarco tutte le persone a bordo erano state identificate, come asserito da Giuseppe Conte. I magistrati, nei prossimi giorni, procederanno all’interrogazione di tutti i testimoni.

Potrebbe anche interessarti