Morto a 21 anni per 35 euro: una raccolta fondi per aiutare la famiglia di Salvatore

Napoli – Il popolo del web si mobilita per aiutare la famiglia di Salvatore Caliano, giovane di 21 anni morto tragicamente mentre puliva il lucernario di un ascensore. E’ stata istituita, infatti, una Poste Pay per aiutare la famiglia del ragazzo, colpita da questo grave quanto assurdo lutto.

La storia di Salvatore ha colpito tutti, perché rappresenta quel lavoro sottopagato e senza tutele a cui siamo, purtroppo, abituati a vedere in tutta Italia. Sulla pagina Facebook de Lo Sport in Campania è comparso un post, nel quale si chiede in aiuto al popolo di internet per aiutare Luigi, il papà di Salvatore.

Diamo tutti insieme una mano ad un papà che ha perso la cosa più cara che aveva e non ha la possibilità economica nemmeno di rendergli omaggio come merita perché questo paese non aiuta i suoi cittadini. Salvatore è morto a 21 anni per lavorare – si legge nel post – Salvatore è morto per aiutare la sua famiglia. Aiutiamoci tra di noi. Se qualcuno può offrire anche un lavoro si faccia avanti, la vita gli restituirà il favore!“.

Potrebbe anche interessarti