Blitz in una macelleria a Nola: sequestrati chili di carne, uova e vino

Nola: sicurezza alimentare e tutela del consumatore. Controlli e sequestri dei Carabinieri Forestali.

Nola, blitz in una macelleria: sequestri

Continuano i controlli dei Carabinieri Forestali per la tutela del consumatore. Questa volta siamo a Nola e i militari sono quelli della stazione forestale di Roccarainola. Durante un’ispezione in una macelleria sono stati rilevati alimenti privi di indicazioni sulla tracciabilità e formalmente invendibili.

Sequestrati 35 chili di prodotti, carni rosse, e centinai di uova, vini bianchi e rossi. Anche numerosi prodotti da forno. Per il titolare dell’attività una sanzione amministrativa di 1500 euro. Il monitoraggio continuerà anche nei prossimi giorni.

Sequestro in una pasticceria: tra cornetti e dolci c’era la droga

A San Gennaro Vesuviano, nel Napoletano, i carabinieri della stazione di Palma Campania hanno arrestato un 44enne, titolare di un laboratorio di pasticceria trasformato in un vero e proprio deposito di droga.

Non si è rivelato un bar qualunque quello monitorato dai militari dell’arma che hanno scovato al suo interno hashish sufficiente per almeno cento dosi e un bilancino di precisione. Il titolare, un 44enne incensurato, aveva convertito un vecchio laboratorio di pasticceria, dove preparava cornetti e pasticcini, in deposito per la droga.

Recentemente c’è stato un intervento dei carabinieri della stazione operativa di Pomigliano d’Arco che all’interno di un salone di parrucchiere della zona hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale arrivando al sequestro di diverse armi nascoste nel retrobottega.

Potrebbe anche interessarti