Scoperto deposito di droga in pasticceria: hashish al posto di dolci e cornetti

A San Gennaro Vesuviano, nel Napoletano, i carabinieri della stazione di Palma Campania hanno arrestato un 44enne, titolare di un laboratorio di pasticceria trasformato in un vero e proprio deposito di droga.

San Gennaro, laboratorio di pasticceria trasformato in deposito di droga

Non si è rivelato un bar qualunque quello monitorato dai militari dell’arma che hanno scovato al suo interno hashish sufficiente per almeno cento dosi e un bilancino di precisione. Il titolare, un 44enne incensurato, aveva convertito un vecchio laboratorio di pasticceria, dove preparava cornetti e pasticcini, in deposito per la droga.

L’uomo anche addosso nascondeva una quantità di stupefacenti e ha cercato di disfarsene, senza riuscirci, quando ha capito che i carabinieri non si trovavano lì per concedersi un semplice caffè. E’ finito, così, in manette ed attualmente è agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Dovrà rispondere di detenzione di droga ai fini di spaccio. Intanto i militari dell’arma hanno sequestrato 94 grammi di stupefacente.

Non è la prima volta che locali commerciali vengono sfruttati per finalità illegali e criminali. Basti pensare al recente intervento dei carabinieri della stazione operativa di Pomigliano d’Arco che all’interno di un salone di parrucchiere della zona hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale arrivando al sequestro di diverse armi nascoste nel retrobottega.

Potrebbe anche interessarti