Santuario di Pompei, si potrà di nuovo visitare il campanile: vista mozzafiato della città dall’alto

Campanile Pompei
Campanile Pompei

Campanile di Pompei. È nuovamente possibile visitare il Campanile del Santuario, salendo al belvedere per ammirare, dagli 80 metri di altezza, il panorama circostante.

Campanile di Pompei, gli orari per visitarlo

Il campanile, opera dell’architetto e Servo di Dio Aristide Leonori, fu costruito tra il 1912 e il 1925. Richiama il modello tradizionale delle torri campanarie ed è dedicato al Sacro Cuore di Gesù. Nel quarto ordine, infatti, in una nicchia, è posta una statua in marmo di Carrara, alta sei metri, proprio del Sacro Cuore. Nel Campanile, di 80 metri d’altezza, trovano posto 8 campane. A seguito dei danni subiti a causa del terremoto del 1980, furono eseguiti alcuni lavori di restauro e di consolidamento, dal 1986 al 1988.

Da novembre a marzo, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17; da aprile ad ottobre, dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.

Come è fatto e cosa si vede dalla sua sommità

Per la sua costruzione sono stati scelti materiali diversi: il granito grigio, il marmo bianco, il bronzo, che sembrano fondersi insieme in una grande armonia di accenti. Il primo di questi, sul grigio/bianco delle pietre e l’azzurro del cielo, è la silhouette scura degli angeli trombettieri di bronzo ai 4 angoli del terzo ordine, che richiamano il colore delle campane, in questo ritmo di chiari-scuri, che incanta. Sono simbolicamente posizionati in 4 punti opposti, a richiamare i fedeli di ogni dove, e al centro del quarto ordine, in una grande nicchia, è posta la monumentale statua di Cristo dell’altezza di 6 metri, in marmo bianco di Carrara con ai piedi, ai quattro spigoli (corrispondenti alle posizioni degli angeli appena sotto), quattro vasi di granito che sorreggono lampade votive e fiamme di metallo dorato. La scritta in lettere di bronzo che sovrasta la statua, Venite ad me omnes (venite a me tutti), si legge appena, ma è superflua, tanto è potente il richiamo simbolico di questo campanile, assunto a punto di riferimento anche geografico per un’area vastissima del territorio circostante.

Dalla terrazza panoramica dell’ultimo ordine è possibile ammirare il magnifico panorama del Golfo di Napoli, della valle tutta intorno, degli scavi archeologici.


Potrebbe anche interessarti