‘A neve dint’ ‘a sacca. Sapete da dove deriva questa espressione?

Avere la neve in tasca - 'A neve dint' 'a sacca

La Lingua Napoletana, patrimonio dell’Unesco, è ricca di modi di dire, di storia, di espressioni antiche, tramandate di generazione in generazione. Una delle caratteristiche che lo rende unico è sicuramente la musicalità.

Avete mai sentito il modo di dire “‘A neve dint’ ‘a sacca”? Letteralmente significa “avere la neve in tasca” e si usa per designare una persona che ha molta fretta, non  ben predisposta a fermarsi per scambiare quattro chiacchiere, come se dovesse raggiungere una meta, un luogo nel più breve tempo possibile evitando di far sciogliere il ghiaccio in tasca. Si tratta chiaramente di un’iperbole.

Da dove deriva quest’espressione?

Anticamente la neve veniva utilizzata per conservare gli alimenti: dalle montagne vicine, frettolosamente, trasportavano la neve o dei blocchi di ghiaccio con dei carretti. Chi la trasportava, doveva giungere in pianura il più presto possibile, in modo da ritrovarsi con della semplice acqua e aver fatto una inutile fatica, dunque non poteva assolutamente fermarsi. Proprio da quest’antica usanza nasce la simpatica espressione “Tene ‘a neve dint’ ‘a sacca”, usata nei riguardi di chi, appunto, va così di fretta da essere costretto a limitarsi giusto giusto ai convenevoli, al “come stai?”. Perché va bene ‘a pressa, ma prima di tutto viene l’educazione.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più