Presepe fatto di rifiuti e giocattoli persi in mare: la mostra natalizia in Campania

Presepe di rifiuti Varcaturo
Presepe di rifiuti Varcaturo – foto di Raffaele D’Agostino

Presepe di rifiuti. Nasce a Varcaturo, frazione del comune di Giugliano in Campania, un presepe fatto interamente di giocattoli e rifiuti raccolti in mare o sulla spiaggia. L’acqua ha restituito nel tempo tantissimi giocattoli persi dai bimbi sulla spiaggia.

Presepe di rifiuti persi in mare

L’idea è dell’artista Raffaele D’Agostino, che in collaborazione con gli operatori balneari Domizia e i reperti del Museo del Danno, hanno realizzato un presepe usando solo i giocattoli persi e ritrovati in mare.

Il presepe è esposto al Livingston Cafè and Restaurant del Lido Varca d’Oro.

Museo del Danno, esposizione di rifiuti dimenticati sulla spiaggia

Il “Museo del Danno”, progetto dell’Associazione “Domizia” è stato ospitato dal 12 novembre al 27 nella Sala Federiciana del Museo Campano di Capua.

Lo scopo del Museo del Danno, con rifiuti trasformati in reperti, è di sensibilizzare il visitatore su alcuni comportamenti in materia ambientale.

Perché i rifiuti scoperti in spiaggia sono prodotti almeno per il 90 per cento non da chi frequenta la costa ma da imprese manifatturiere, agricole, zootecniche che si trovano lontane a volte anche centinaia di chilometri dalla costa” ha spiegato ad Ansa.it Vincenzo Ammaliato dell’associazione Domizia. “Molti rifiuti scoperti in spiaggia – aggiunge – provengono addirittura dalle nostre case, come i tanti giocattoli esposti dal Museo del Danno“. Il progetto è patrocinato dell’Ente Riserve, dalla Provincia di Caserta e dai Comuni di Giugliano in Campania, Mondragone, Capua e Castel Volturno, insieme al SIB (Sindacato italiano balneari di Confcommercio), al Progetto Caretta in Vista della stazione zoologica e alla Fondazione Mario Diana.


Potrebbe anche interessarti