Video. Roberto Bolle a Napoli: “Molta apprensione per Noemi, mai abbassare la guardia”

Dopo otto anni di assenza, Roberto Bolle torna a Napoli per lo spettacolo On Dance. Questa volta però, il suo impegno non sarà prettamente artistico. Il ballerino più famoso al mondo, scioccato dal ferimento della piccola Noemi, ha deciso che la sua manifestazione guarderà al sociale. In modo particolare ai giovani di Forcella.

On Dance, quest’anno arrivato alla sua seconda edizione, aveva incantato il pubblico di Milano un anno fa. Ora è arrivato il turno della Città partenopea, la quale si prepara a due giorni di musica e danza no stop.

L’evento si svolgerà sabato 18 e domenica 19 Maggio. A fare da palcoscenico agli spettacoli di danza saranno Piazza Dante, lo spazio pubblico Piazza Forcella e il Maschio Angioino. Ad essere onorati da Bolle e dai tanti ballerini accorsi in città saranno tutti i generi: tango, swing e street dance. Il tutto si concluderà poi domenica sera, presso l’Arena Flegrea, dova andrà in scena lo spettacolo finale della kermesse. Oltre a Roberto Bolle, parteciperanno anche Andrea Bocelli e Stefano Bollani e il ricavato delle vendite andrà all’Associazione Annalisa Durante. Quest’ultima che è in prima linea per la riqualificazione del quartiere Forcella.

“Tutto è pronto per le open class e le serate previste in questo fine settimana. On Dance farà esplodere Napoli con l’armonia della danza e della bellezza. Così Bolle ha commentato l’evento in programma. Ai microfoni del Corriere del Mezzogiorno, il ballerino ha invece parlato del suo impegno a Forcella e ha espresso solidarietà per la piccola Noemi: Ho seguito la storia di Noemi da lontano e con grande apprensione e il fatto che accadano ancora cose del genere, proprio come è successo ad Annalisa Durante, deve farci riflettere sul fatto che non bisogna abbassare mai la guardia. Purtroppo bisogna essere sempre attivi e pronti a stimolare la parte buona e positiva di Napoli. Oltre le negatività. Portando avanti idee e progetti e sensibilizzando i media.”

Napoli quindi sarà teatro di un meraviglioso evento musicale, una kermesse tutta dedicata all’arte e all’impegno sociale.

Potrebbe anche interessarti