Festa di Natale e gara culinaria per i bambini affetti da diabete de “L’isola che non c’è Onlus”

Babbo NataleL’associazione “L’isola che non c’è Onlus” invita tutti il giorno 11 dicembre a partire dalle ore 16:00 presso la Tenuta Melofioccolo in via del Marzano 22 traversa via Manzoni a Napoli per la festa di Natale di quest’anno.

Quella dell’associazione, però, sarà una festa natalizia un po’ particolare. Partirà, infatti, una sfida culinaria: dapprima bisognerà cercare gli ingredienti giusti per una pasta frolla degna di Babbo Natale e da lì in poi si darà il via alla caccia al tesoro per gli ingredienti dei biscotti per Babbo Natale!

Insomma, oltre ad una festa, l’associazione ha indetto una vera e propria gara per grandi e piccini alla ricerca del biscotto di Natale più buono di tutti. Una severa giuria, infatti, premierà il biscotto e l’impiattamento più creativi. Il vincitore della gara, inoltre, si aggiudicherà un grande premio a sorpresa.

L’ingresso alla festa e la partecipazione alla gara sono totalmente gratuiti previa prenotazione, entro l’8 dicembre, alla seguente mail: info@lisolachenonce-dt1.it. Una volta giunti sul luogo dell’evento, si potrà sostare nel parcheggio privato della location completamente gratuito.

l'isola che non c'è“L’isola che non c’è Onlus” è un’associazione che nasce dalla volontà di un gruppo di genitori che sin dal 2015 offrono supporto e sostegno alle famiglie di bambini affetti da diabete di tipo 1.

L’associazione opera su tutto il territorio campano e, grazie anche al corretto uso dei social, è riuscita a creare una rete di supporto che si estende su tutta la regione.

Le attività e le iniziative sono realizzate affinché vengano abbattute le barriere sociali legate alla discriminazione e alla disinformazione dilagante che regna sul diabete infantile in quasi tutti i contesti.

L’associazione è, inoltre, attiva per il supporto ed il sostegno alla ricerca ed opera principalmente a sostegno dei due centri di Diabetologia Pediatrica regionale.

Il diabete è una malattia cronica tanto faticosa e subdola, che rende dipendenti dall’insulina per la vita. Spesso è impercettibile agli occhi di molti, eppure c’è e condiziona l’esistenza di tante persone.

Per saperne di più della suddetta associazione è possibile consultare la pagina Facebook ufficiale.

Potrebbe anche interessarti