Uniti nel Cuore, grande successo per il galà di beneficenza dei Giovani Industriali

Uniti nel Cuore 2019

Grande successo per il Gran Galà di beneficenza Uniti nel Cuore, ormai giunto alla settima edizione. L’evento si è tenuto martedì 17 dicembre in una location davvero suggestiva, organizzato e coordinato dal presidente del gruppo giovani imprenditori di Napoli, Vittorio Ciotola, ideato da Gianluigi Barbato, con la partecipazione del gruppo di lavoro: Marco Scherillo e Davide Esposito (cofondatori del progetto e coordinatori operativi), Carla Recupito (coordinamento sponsor e comunicazione), Salvatore Marotta (grafica), con la collaborazione di Nanni Resi, di Van Ideas, ed infine con il supporto di Gianluca Galano ed Antonio Amato.

Il gran galà vede, tra gli altri, la presenza ed il supporto di diverse associazioni professionali napoletane, di cui i presidenti: Maria Caputo, dei Giovani Commercialisti, Umberto Vitiello di Acen, con la consigliera Sveva Polispermi, Massimo De Santis, a capo della Confapi Giovani Napoli, Vittorio Piccolo, Giovani Ingegneri, Francesco Gargiulo, di Aiga.

Per l’occasione, infatti, il presidente di Eav Umberto De Gregorio ha aperto le porte della nuova stazione Eav di Scampia, inaugurata lo scorso 17 dicembre, con la partecipazione di Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili del Comune di Napoli,  Il dj set di Marco Piccolo, i momenti danzanti e il catering di Sire Ricevimenti hanno contribuito a rinnovare il successo di quello che è ormai un appuntamento fisso del Natale partenopeo.

Un’atmosfera di festa, tra lustrini e auguri di Natale, con l’obiettivo di fare del bene. I Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli, insieme ai gruppi giovani di altri ordini professionali e associazioni di categoria partenopei, hanno scelto di devolvere i proventi di questa edizione a tre distinte realtà: all’Itis Galileo Ferraris, alla Caritas e alla onlus Occurentes voluta da Papa Bergoglio, con il contributo di GrowUp Napoli.

Tra i professionisti napoletani che come di consueto hanno preso parte all’iniziativa l’Unione Giovani Dottori Commercialisti, l’Unione Giovani Ingegneri, gli Avvocati Aiga. Tra gli intervenuti, il presidente Eav Umberto De Gregorio, Apostolos Paipas, presidente della Municipalità 8 Piscinola, Marianella, Chiaiano, Scampia. Molto entusiasta per la scelta il console americano a Napoli Mary Avery: “Il Consolato ama e conosce Scampia”.

Leitmotiv di questa edizione è stata proprio Scampia, una delle zone forse più penalizzate del territorio partenopeo. È grande l’entusiasmo di Eav e degli imprenditori per la rivalutazione del territorio che la nuova stazione contribuirà a realizzare.

La stazione Eav di Scampia, nella quale il party si è protratto fino a tarda notte, rappresenta una vera e propria opera d’arte, oltre che un prezioso polo di trasporti: i murales di Jorit, gli allestimenti fotografici, i progetti artistici e il polo sanitario a cura di Asl Napoli 1 hanno completamente rinnovato l’intera piazza all’insegna dell’arte e della socialità. Tanti, tantissimi gli sponsor che hanno voluto sostenere l’iniziativa, tra cui il più importante è stato MedioCredito di Invitalia, molto vicino alle imprese meridionali.

Potrebbe anche interessarti