Torna lo spettacolo della Fontana dell’Esedra: giochi d’acqua, luci e musica

Dall’1 al 6 giugno alla Mostra d’Oltremare torna il tradizionale e suggestivo spettacolo serale di acqua, musica e luci della Fontana Esedra.

Info sugli spettacoli

L’orario è: 1 giugno 20.40; dal 2 al 6 giugno ore 20.40 e 22.00. Il prezzo di ingresso è di 3,00 euro.

Storia della Fontana dell’Esedra

E’ la più grande fontana di Napoli, situata alla Mostra d’Oltremare. Fu progettata nel 1938 da due architetti, Carlo Cocchia e Luigi Piccinato, e inaugurata nel 1940. Fu voluta dal regime fascista e l’inaugurazione fu spettacolare: venne eseguita la sinfonia “Fontane d’Oltremare” (composta dal Maestro Guido Pannain) e i getti d’acqua erano sincronizzati con la musica.

Il 23 maggio 2006, dopo circa trent’anni di totale abbandono e due anni e mezzo di lavori costati circa sei milioni di Euro, la fontana è stata restaurata e nuovamente inaugurata.

La struttura è ispirata ai modelli del Settecento della fontana della Reggia di Caserta, con la sua estensione di 900 metri quadrati, è in grado di contenere una massa d’acqua di 4000 metri cubi ed emettere getti alti fino a 40 metri. Attualmente la fontana può contare su 76 vasche ad esedra, 1300 ugelli fatti di ottone e di bronzo, dodici fontane a cascata e altrettante elettropompe.

Grazie a circa 800 proiettori che emettono luci di vari colori e un impianto audio, la fontana offre spettacoli molto suggestivi. La decorazione della fontana, in ceramica, è opera di Giuseppe Macedonio.

Potrebbe anche interessarti