“E’ stata la mano di Dio”, oggi la prima a Napoli. Sorrentino: “Emozionato come al mio matrimonio”

è stata la mano di dioOggi è la giornata di Paolo Sorrentino a Napoli, oggi sarà proiettato per la prima volto sullo schermo italiano il suo ultimo film “E’ stata la mano di Dio“. La pellicola, candidata agli Oscar come miglior film straniero, andrà poi in sala il prossimo 24 novembre per poi uscire sulla piattaforma Netflix il 15 dicembre.

E’ stata la mano di Dio – oggi la prima a Napoli

E Sorrentino si è detto molto emozionato per questa giornata, proiettare la prima del film nella sua città di Natale è per lui motivo di orgoglio: “Oggi sono emozionato come al mio matrimonio” – ha detto all’Ansa il regista.

LEGGI ANCHE: E’ stata la mano di Dio – il trailer del film

Sono emozionato moltissimo, qui viene compreso in ogni sfumatura, non sarà facile per me affrontarla. Il film fa la sua marcia, lenta e vediamo, si vive alla giornata“.

Sorrentino ha poi raccontato alla stampa come la sua ispirazione per questo film sia arrivata solo e solamente dal genio di Massimo Troisi: “C’è un unico nume tutelare in questo film ed è Massimo Troisi. Non c’è Fellini, non c’è altro, solo il cinema di Trosi, dall’inizio alla fine“.

La pellicola, vincitrice del Leone d’Argento alla Mostra del Cinema di Venezia, parla della vita del regista Paolo Sorrentino, dei suoi anni di adolescenza e del suo rapporto viscerale con Napoli e Maradona. Un film definito da egli stesso “il mio lavoro più importante“.

Sorrentino poi ha commentato la polemica de “Le Figaro” che ha definito Napoli una città del Terzo Mondo: “Mi pare che Napoli si difenda benissimo da sola. Questa città se la cava egregiamente da tantissimo tempo, non è facile diventare altro da quello che è“.

Potrebbe anche interessarti