DiscoDays. Numeri da record per la fiera della musica più grande del Sud!

DiscoDays - RicPic
DiscoDays 2015 – RicPic

Si è conclusa ieri la quattordicesima edizione del DiscoDays che come di consueto si è svolta nel teatro Palapartenope di via Barbagallo. Edizione dei record per affluenza e numero di standisti.

Noi di VesuvioLive ci siamo intrufolati sin dal mattino notando una grande fila al botteghino, sinonimo della radicazione dell’evento e della crescita del mercato del vinile. Agli innumerevoli espositori provenienti da tutta Italia viene affiancato un programma ricco di eventi e di artisti di indubbia qualità.

DiscoDays 2015
DiscoDays 2015 – Matilde Falcone

A far da voce grossa è sicuramente la Full Heads che negli ultimi anni ha intrapreso un percorso luminoso pubblicando e dando la possibilità ad artisti napoletani di farsi conoscere sul suolo nazionale, cosi scopriamo che sul palco si avvicendano i vari Sabba e Gli Incensurabili, Riva, La Maschera che sono solo le ultime frecce dell’arco di questo florido parterre di new wave partenopea.

DiscoDays Foja
DiscoDays 2015, Foja – Matilde Falcone

Da non trascurare la presentazione del libro “Il Nero A Metà” scritto dalle autorevoli mani di Carmine Aymone incentrato su un artista come Mario Musella, cantante degli Showmen, che a circa trentasei anni dalla sua scomparsa continua a dare voce ed ispirazione alle nuove leve. Proprio da Mario Musella ripartono i Foja che hanno ben pensato di omaggiare il maestro per il lancio del secondo disco “Astrigneme Cchiù Forte” e alla manifestazione presenti per ritirare il premioIl Microsolco.

DiscoDays Palapartenope
DiscoDays 2015, Palapartenope – Matilde Falcone

Grande emozione ha accompagnato la proiezione del cortometraggio “Terra Mia. Napoli saluta Pino Daniele” realizzato con i video di tutti coloro che hanno voluto omaggiare il grande Pino Daniele.
La giornata è trascorsa veloce con il susseguirsi sul palco degli artisti e le varie proposte dagli stand, il prossimo appuntamento sarà l’undici ottobre e scambiando due chiacchiere con l’organizzazione abbiamo capito che faranno di tutto per regalarci una quindicesima edizione degna da ricordare.

Potrebbe anche interessarti