Dinamo Kiev-Napoli, Sarri: ” Vittoria importante, se faccio l’allenatore lo devo a Sacchi”

Maurizio Sarri
foto: sscnapoli.it

Per lui era il debutto assoluto in Champions League, competizione alla quale mister Maurizio Sarri è giunto dopo una gavetta partita davvero dal basso. Stasera, però, ha potuto festeggiare al meglio l’esordio tra i grandi d’Europa, grazie al successo esterno ottenuto dalla sua squadra nella sfida Dinamo Kiev-Napoli, terminata col punteggio di 1-2, firmato dalla doppietta dell’attaccante polacco Arkadiusz Milik, che ha subito parlato dopo la partita.

Ai microfoni di Mediaset premium anche proprio mister Sarri, che ha così commentato la gara vinta dai suoi calciatori: “Oggi forse abbiamo patito un po’ la tensione della partita. Molti ragazzi erano alla prima partita di Champions League, ma credo che abbiamo più possibilità di vincere continuando a giocare che cercando di gestire“.

Queste invece le paroel che Sarri ha utilizzato per commentare un lapsus avuto durante la telecronaca dal commentatore Mediaset Di Gennaro, che aveva fatto riferimento a Sacchi: “Se faccio questo lavoro lo devo sicuramente a mister Arrigo Sacchi, perché mi ha fatto talmente innamorare di questo gioco che gli devo davvero tanto. Essere accostato a lui è un grande onore per me”.

Un ultima battuta, però Sarri l’ha destinata ancora alla prestazione sciorinata dal suo Napoli questa sera in terra ucraina: “Non siamo stati perfetti e sicuramente si poteva fare di meglio. Sono contento, però, che i ragazzi nello spogliatoio siano stati i primi a dirmelo. Comuqnue una vittoria in Champions League in trasferta è già importante“.

Potrebbe anche interessarti