L’Herculaneum “D”emolisce anche il Volla: promozione sempre più vicina

HerculaneumProsegue trionfalmente la marcia a tappe della capolista Herculaneum: 6-1 casalingo alla Virtus Volla e destinazione Serie D più vicina di altri tre punti. Stavolta – nel deserto forzato (per porte chiuse) del “Raffaele Solaro” – a marcare il diciottesimo risultato utile consecutivo in campionato ci hanno pensato Costantino, Caso Naturale e due volte Tufano ed Esposito, con la rete ospite di Di Marzo, il momentaneo 2-1, a regalare giusto un po’ di brio ad una gara in discesa sin dai primi minuti.

Già, perché Herculaneum-Virtus Volla comincia praticamente con la palla nel sacco. Al 2′, infatti, Albanese apre per Tufano sulla corsia mancina: palla al limite per Caso Naturale e appoggio del capitano di giornata per l’accorrente Costantino, che di piatto destro mette nell’angolino più lontano. Nemmeno il tempo di rimettersi seduti e al 7′ arriva anche il raddoppio di Caso Naturale, abile ad allungare in colpa di testa all’indietro una punizione laterale battuta da Gatta. La gara a questo punto sembrerebbe finita ancor prima di cominciare, tuttavia i granata forse calano un po’ troppo presto la concentrazione e regalano qualche chance di troppo agli ospiti. La prima, giunta al 16′, viene neutralizzata da Ferrieri, che mette la mano su tiro ravvicinato di Di Marzo. Al 18′, però, un retropassaggio errato di Allocca regala, sempre al numero 11 vollese, un assist troppo facile da trasformare.

Il ping-pong di emozioni non finisce qui, perché al 20′ Gioelli potrebbe portare addirittura i suoi sul 2-2, ma Ferrieri respinge la sua punizione dalla distanza. Sull’altro fronte, invece, un errore del numero uno avversario permette al destro radente di Tufano di coronare al meglio un bello scambio sulla trequarti con El Ouazni. Proprio quest’ultimo, poi, dieci giri di lancette più tardi sfiora l’eurogol, grazie ad una rovesciata dal limite dell’area che colpisce il palo interno e rientra in campo.

Dopo l’intervallo vi fanno ritorno anche l’Herculaneum e la Virtus Volla, ma la gara è praticamente segnata, con i padroni di casa che cercano di chiuderla definitivamente e gli ospiti -seppur mai domi – vittime di una superiorità tecnica evidente. E’ El Ouazni a provarci più spesso, ma le sue altre due rovesciate, al 60 e al 62′, finiscono ancora fuori di poco, nonostante dei gesti atletici da applausi. Proprio come il 4-1 di Tufano, che al 73′ prende palla al limite, fa secco un avversario fintando verso l’interno e insacca nell’angolino più lontano un gran sinistro. Altri 4′ ed è servita anche la manita, grazie ad un’azione da manuale del calcio: Caso Naturale premia la sovrapposizione del giovane Rullo, cross dalla sinistra, stop e piattone del neo-entrato Esposito dal centro dell’area. Quasi una fotocopia il definitivo 6-1, a firma sempre dell’ex Taranto, ma stavolta su cross di Tufano.

Può così esplodere la festa dei calciatori e dei tifosi ercolanesi, assiepatisi alle spalle degli spogliatoi del “Raffaele Solaro” nonostante le porte chiuse. Oltre al successo contro il Volla, infatti, per gli uomini di Luigi Squillante arrivano buone notizie anche dal Portici, sconfitto in casa dal San Giorgio e ormai a 14 lunghezze dalla capolista, il cui passo è parzialmente mantenuto solo dalla Nuova Boys Caivanese, seppur 10 punti più dietro.

Potrebbe anche interessarti