L’Herculaneum continua a sognare, 4-0 al Gladiator

10443614_10205065693112143_1866388781474986004_n

Continua a macinare punti e guadagnare posizioni in classifica l’Herculaneum di Piero Ulivi che oggi ha passeggiato sui casertani del Gladiator per ben 4-0. Momentaneamente i granata sono quarti a due punti dal primo posto, in attesa della gara della Turris a San Giorgio a Cremano in programma alle 15.30.
Con Salvati e Liccardi fuori per squalifica, Ulivi sceglie Cipolletta e De Fenza a centro della difesa mentre in tridente offensivo è composto da Palma, Romano e Caso Naturale.
Fin dai primi minuti la gara è a senso unico. Il primo tiro pungente è di Basso al 14’ che rientra dalla sinistra e di destro cerca l’angolo alto ma la palla è fuori. Dopo tre minuti molti gridano al gol quando il pallonetto di Caso Naturale colpisce la traversa e ribatte sulla linea ma vede bene l’arbitro, il potentino Votta, a non assegnare il gol. La rete del vantaggio arriva al 25’ con Romano (secondo gol in campionato) che in area tocca la palla quel tanto che basta per farla scivolare in rete. Palma prova in rovesciata su invito di Caso Naturale (come sempre in gran forma) ma è attento il portiere Tafuri a non farSI sorprendere. Gli ospiti si rendono pericolosi per la prima volta al 34’ con Majella su assist di Serrao ma Capece rimedia in angolo. Sugli sviluppi di questo, Majella di testa sbaglia clamorosamente. I granata chiudono i conti negli ultimi minuti del primo tempo. Al 44’ raddoppia Basso: su un passaggio di scarico, Caso Naturale calcia in porta e a due passi il capitano di tacco fa 2-0. Dopo due minuti Pirozzi atterra Romano in area e Palma fa il tris dalla massima punizione.

Nell’intervallo alcuni tifosi ospiti contestano la dirigenza e l’allenatore Galdo.
A Caso Naturale manca solo il gol che nei primi minuti della ripresa cerca e lo trova. Al 52’ prova un sinistro a giro di poco fuori ma dopo due minuti realizza il secondo rigore assegnato all’Herculaneum per un fallo di Curcio su Palma. 4-0 e gara ormai chiusa nonostante ci siano ancora da giocare 41 minuti, nei quali nulla di importante accade se non un tiro di Ciabatta (subentrato al 58’ al posto di Romano) al minuto 64 ma Tafuri mette in angolo distendendosi sulla destra.
Dopo aver vinto le sfide play-off con Volla e oggi con il Gladitor, domenica ai granata attende un’altra importante partita in trasferta con il San Marco Trotti.

HERCULANEUM 1924 – GLADIATOR 1924 4-0

A.V. HERCULANEUM 1924: Capece, Raia, Cefariello, Orefice (55′ Franco, 66′ Falanga), De Fenza, Cipolletta, Caso Naturale, Piccirillo, Romano (58′ Ciabatta), Palma, Basso. All.: Pierfrancesco Ulivi. A disp.: Costigliola, Amoruso, Incarnato, Merolla.

GLADIATOR: Tafuri, Serrao (46′ Esposito), Palumbo, Barone, Picozzi, Curcio, Izzo (54′ De Falco C.), Moriello, Carnevale, Falco, Majella (62′ Borriello). All.: Giovanni Galdo. A disp.: Accolino, Botta, Cocozza, Porcaro.
ARBITRO: Votta (Moliterno).
ASSISTENTI: Rizzo (Salerno), Romano (Nocera Inferiore).
RETI: 25′ pt Romano, 44′ pt Basso, 46′ pt Palma (rig.), 8′ st Caso Naturale (rig.).
NOTE: Clima caldo, campo in perfette condizioni. Presenti circa 500 tifosi locali, 80 ospiti tra cui alcuni addetti ai lavori. Angoli: 5-4 Gladiator. AMMONITI: Orefice, Romano (H), Serrao, Picozzi (G).

Potrebbe anche interessarti