Napoli, la Coppa Italia per entrare nella storia

 

Coppa Italia Napoli

Questa sera il Napoi affronterà al San Paolo l’Udinese di Andrea Stramaccioni nell’ ottavo di finale di Coppa Italia che, come ormai avviene da diversi anni, si disputa in gara unica ad eliminazione diretta. Il Napoli è la squadra detentrice del trofeo e in primis c’è da evitare la figuraccia fatta nel dicembre del 2012, quando gli azzurri appena sette mesi dopo la vittoria della Coppa in finale contro la Juventus, vennero sconfitti dal Bologna al San Paolo col risultato di 2-1.

Rafa Benitez sicuramente vorrà nuovamente essere protagonista nella coppa nazionale, considerando che ormai è definito il re di coppe, avendone vinte ben dieci in carriera, alle quali vanno aggiunti i due campionati conquistati col Valencia.  Ma il Napoli quest’anno avrà una motivazione in più: nella sua storia la squadra azzurra solo in un’occasione ha vinto due trofei nella stessa stagione: correva l’anno 1987, il Napoli conquistò il suo primo scudetto e vinse la Coppa Italia con 13 vittorie su 13 partite, mettendo a segno  una storica doppietta.

In questa stagione la squadra di Benitez si è già aggiudicata la Supercoppa Italiana nell’ emozionante finale di Doha, per cui conquistando un altro trofeo avrebbe l’opportunità di ripetere lo storico double del 1987, anche se solo in termini di trofei, visto che una Supercoppa non può essere equiparata ad uno Scudetto.

Non è comunque il caso di fare il passo più lungo della gamba, perché la squadra di De Laurentis, qualora dovesse avere la meglio su Di Natale e company,  ai quarti dovrà poi vedersela contro l’Inter dei nuovi Podolsky e Shaquiri (che ieri hanno eliminato la Samp grazie ad un secco 2-0). Nel caso, appuntamento al 4 febbraio, sempre al San Paolo.

Difficile, comunque, tenere a freno l’esuberante popolo napoletano, anche perché, ormai sfumato il campionato, in città si sogna l’Europa League. E allora sarebbe addirittura triplete.

.

Potrebbe anche interessarti