Coppa Italia: festa Volla

Finale Coppa Italia

Alla fine è la Virtus Volla ad aggiudicarsi la finale di Coppa Italia Dilettanti. Una vittoria che, dopo tutte le polemiche e soprattutto la paura per i ragazzi di mister De Michele di non poterla disputare a causa dell’ormai famigerato ricorso dell’Herculaneum, manda di diritto la squadra vollese nella storia, perché attualmente unica detentrice di ben tre trofei  regionali.

Di seguito la cronaca del match:
TORRE ANNUNZIATA (NA). Non c’è due senza tre per la Virtus Volla, che batte la Pro Scafatese per 2-0 e si aggiudica la Coppa Italia Dilettanti. Per Ivan De Michele, allenatore della società dei patron Urbano ed Esposito, è il secondo trofeo vinto in due anni. L’anno scorso fu un’altra squadra di Scafati, la Virtus Scafatese, che ora milita nel girone H della Serie D, ad essere sconfitta in finale dalla Virtus Volla per 3-2.

Quest’anno il team del direttore sportivo Davino si è imposto ai danni della squadra allenata da Incitti che per la troppa ansia da prestazione non è riuscita ad esprimere il miglior gioco possibile. Dominio Volla allo Giraud di Torre Annunziata, ormai ‘casa’ della finale di Coppa Italia Dilettanti.

La squadra di De Michele accede alla fase nazionale, nella quale la vedrà impegnata nel girone G contro Virtus Francavilla e Vultur Rionero. Mercoledì 11 Febbraio già la prima giornata contro la squadra pugliese, la Virtus Francavilla, che è prima in classifica nell’Eccellenza pugliese. Tanto da festeggiare, ma anche da programmare per la dirigenza della Virtus Volla.

Ritornando alla partita, nel primo tempo la squadra di De Michele parte alla grande senza temere l’avversario, al’11 Barone cerca di sbloccare il risultato, con un buon tiro in area di rigore, ma Fantasia è bravo a bloccare in due tempi. La Pro Scafatese sembra essere ancora negli spogliatoi, la Virtus Volla ne approfitta con Solano che da fuori area, calcia di sinistra, non è il suo piede naturale, ma la palla sfiora l’incrocio dei pali alla destra del portiere. Al 29′ discesa di Loreto sull’out di sinistra, l’esperto difensore si accentra e calcia, la palla finisce nelle mani di Fantasia.

Nella seconda frazione di gara la Virtus Volla trova la rete del vantaggio all’8′ con Solano che viene servito in modo perfetto da Barone, l’attaccante ex-Keller stoppa la palla e batte Fantasia. Subito dopo arriva la reazione dei canarini con Teta, ma il duo dei difensori centrali Aliperta e Masturzo è impeccabile e chiudono alla grande il capitano della Pro Scafatese. Al 22′ Liccardi, subentrato a Carnicelli, di testa raddoppia e fa scatenare i tifosi vollesi presenti allo stadio. La squadra di De Michele cerca la terza la rete, va vicinissimo Solano con un bel tiro a volo da fuori area. La Pro Scafatese prova a reagire con Rufo e Ferentino, ma nulla di concreto.

VIRTUS VOLLA (4-3-3): Navarra 7, Masturzo 8 (27’st Prisco 6.5), Fontanarosa 7, Vitagliano 7.5, Aliperta 8, Barone 7.5, Loreto 7, Avolio 7.5, Carnicelli 7 (15’st Liccardi 7.5), Polverino 7 (19’st Ammaturo 6), Solano 8. A disp: Pardo, Raia, Gioielli, D’Abronzo. All.: De Michele 8.
PRO SCAFATESE (4-3-3): Fantasia 6, Vicinanza 6, Spera 6.5, Spasiano 5.5 (16’st Rufo 5.5), Paragallo 5.5 (28’st Ferrentino 5), De Bellis 5.5, Di Ruocco 5, Pepe 6, Guadagno 5, Teta 6, Gallo 6. A disp.: Longobardi, Amore, Inserra, Maio, Aruta. All.: Incitti. 

ARBITRO: Romaniello di Napoli 7.
ASSISTENTI: Mariniello di Ercolano e Piedipalumbo di Torre Annunziata.

RETI: 8’st Solano, 22’st Liccardi.
NOTE: Spettatori 1000 circa. Terreno di gioco in perfette condizioni. Ammoniti Barone, Masturzo (V), Teta

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Volla, Simone Scala

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più