Herculaneum, la proprietà risponde alle dimissioni e se la prende con i tifosi “portoghesi”

Herculaneum-Gladiator

E’ di poco fa la notizia delle dimissioni del trio Ulivi, Esposito ed Amata. Non si fa attendere la risposta ufficiale della società granata. Ecco quanto comunicato ufficialmente dal club:

La società ASD A.V. Herculaneum 1924 nelle persone del presidente Francesco Annunziata e del presidente onorario Alfonso Mazzamauro prende atto delle dimissioni del direttore sportivo Emiliano Amata, dell’allenatore Pierfrancesco Ulivi e del suo vice Gerardo Esposito. Entro lunedì si deciderà se accettare le dimissioni del direttore Amata, a meno che esse non siano irrevocabili. La società comunica che non ha sentito i due mister, ma che chi vuole andare via è libero di farlo. Per quanto riguarda Gerardo Esposito  la società pensa che siano solo dicerie ed è convinta che non tradirà mai la proprietà, visto che il mister conosce l’ambiente e la squadra e ha un ottimo rapporto di fiducia e stima con la società tutta dopo quattro anni trascorsi insieme.

La società inoltre comunica che nelle prossime partite in casa, fino alla fine del campionato, l’ingresso sarà concesso solo agli abbonati visto il cospicuo numero di persone che entrano al “Solaro” senza acquistare regolarmente il biglietto. La società si rammarica della scorrettezza di questi tifosi e intende ricordare che le spese del campo, dell’ambulanza, dei medici e delle trasferte superano i 3000 euro mensili e che nessuno aiuta la proprietà che ha bisogno dell’aiuto dei tifosi.

Potrebbe anche interessarti