Divieto di fumo in auto: potrebbe diventare legge. Queste le sanzioni

auto

Nell’ultimo periodo non si fa altro che parlare delle leggi che il governo sta proponendo o che ha intenzione di proporre: c’è molto dissenso da parte del popolo italiano, che ormai ha perso del tutto fiducia nelle Istituzioni.

L’ultima news riguarda un argomento che interessa sicuramente moltissime persone: il fumo. Diciassette senatori del partito “Forza Italia” hanno proposto un disegno di legge (N.1902) che prevede il divieto di fumare in auto. Ecco una piccola parte della relazione, riportata dal Fattoquotidiano.it“Accendere una sigaretta mentre si è alla guida di un’automobile provoca una diminuzione del proprio livello di attenzione, con conseguente aumento delle probabilità di provocare un incidente. Anche il fatto che l’aria dell’abitacolo diventa irrespirabile può incidere sulla reattività del guidatore senza che egli se ne avveda, aumentando il pericolo di incidenti”.

Da sottolineare, che fumare in auto viene considerato un “reato” al pari di quello di parlare al cellulare durante la guida. Inoltre accendere una sigaretta in auto significherebbe esporre i passeggeri, tra i quali i minori, al fumo passivo ed incrementare il rischio d’incendi in quanto un mozzicone gettato fuori dal finestrino potrebbe appiccare un rogo sia all’esterno che all’interno dell’abitacolo.

Il costo delle multe dovrebbe variare dai 161 ai 646 euro. In realtà non si tratta di una vera e propria novità: negli anni precedenti infatti la legge fu già proposta, senza mai entrare in vigore.

E voi siete d’accordo con questa nuova possibile legge? Cosa ne pensate?

Potrebbe anche interessarti