Roghi nella Terra dei Fuochi, enorme coltre nera copre tutto l’orizzonte

roghi tossici terra dei fuochi coltre neraGiugliano in Campania – Ancora un incendio di materiale tossico e sempre nello stesso posto, i comuni della Terra dei Fuochi. I roghi che interessano Giugliano e tutta la zona circostante hanno creato una densa e impressionante coltre nera, che copre l’orizzonte, il risultato di incendi che ripetono ininterrotti da anni, una nube visibile a diversi chilometri di distanza interessando tra gli altri i comuni tra Qualiano e Villaricca. La denuncia è partita dal blogger Angelo Ferrillo che ha dichiarato ieri: “Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, deve rispondere subito al grido di dolore di decina di migliaia di cittadini costretti a convivere con i roghi tossici. È una situazione insostenibile e occorre un intervento risolutivo ed urgente. Ne vale la salute di decine di migliaia di persone che pagano un prezzo troppo alto per colpe non loro”.

E infatti questo è il vero problema, quello della Terra dei Fuochi e dei roghi tossici, è un problema conosciuto da tutti ma mai risolto e tra la cittadinanza c’è preoccupazione sia per la propria salute sia per l’ennesimo disastro ambientale. Dopo le foto pubblicate sulla pagina Facebook La Terra dei Fuochi, tantissime sono state le segnalazioni e i commenti dei semplici cittadini, spaventati e ormai stanchi, che chiedono un intervento o semplicemente scaricano la loro frustrazione. La situazione è ogni giorno più drammatica.

LEGGI ANCHE
De Luca descritto in tv come "unico padrone di Salerno": il governatore attacca la Rai

Potrebbe anche interessarti