Poste Italiane: da oggi rincari su bollettini e altre commissioni. I costi

bollettini-postali

Siamo di giorno in giorno vittime dei rincari, e quest’oggi ad essere colpiti sono i bollettini postali. Infatti chi pagherà in posta si troverà ad elargire 20 centesimi in più, un aumento che porterà il costo da 1,30 a 1,50 euro, mentre le commissioni per Rav e F35 arriveranno a 1,63 euro e le multe a 1,99 euro.  Aumenti quelli che colpiscono le Poste Italiane, che sembrano di poco conto ma che in realtà sono significativi che si considera quanti bollettini ogni cittadino paga nell’arco di un mese. Infatti se ogni famiglia paga allo sportello, ogni anno, 6 bollette ad utenza, in totale 4, pagherà in bollettini 36 euro.

Coloro invece che pagano online, attraverso il web, il Mobile o l’Atm, non ci saranno aumenti, si continuerà a pagare la commissione di un euro, mentre gli over 70 e i possessori della social card continueranno a beneficiare della tariffa agevolata di 0,70 centesimi, per Rav e F35 0,13 e per le multe 0,45. In poche parole per risparmiare sarà necessario munirsi di computer e imparare ad utilizzare i sistemi digitali.

Nonostante questo aumento però l’associazione di consumatori  fa sapere che le poste restano uno dei metodi più economici per il pagamento dei bollettini: “Poste Italiane continua ad essere la “via” più economica per pagare i bollettini: facendo infatti un confronto con alcuni istituti bancari, è possibile notare che in questi ultimi pagare i bollettini costa di più“. Per confrontare un po’ le cifre, pensate che pagare un bollettino presso Intesa San Paolo vuol dire spendere 4 euro; presso Unicredit 2,58 euro + la commissione postale; Monte dei Paschi di Siena 1,55 euro; Bnl 5 euro.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più