Arrestata 30enne: ha cercato di uccidere marito e lanciare figlio nel vuoto

Carabinieri

Acerra – Ancora una tragica e triste notizia che tinge di giallo la cronaca del napoletano: una donna ha tentato non solo di uccidere suo marito ma ha messo a repentaglio anche l’incolumità del figlio neonato, minacciando di lasciarlo cadere nel vuoto.

L’amara vicenda è avvenuta ad Acerra, precisamente a via Solferino. Sul luogo sono intervenuti prontamente i carabinieri, che hanno provveduto a fare i dovuti accertamenti. La donna in questione è di origine nigeriana ed ha trent’anni. Le cause della sua ira funesta e del suo istinto omicida risiedono in una banale lite tra coniugi, in seguito alla quale ha preso un coltello da cucina e costretto il marito di 31 anni ad andare verso il balcone. Per fortuna i militari sono riusciti a tutelare il neonato di appena otto mesi dalla follia della madre, che avrebbe voluto lanciarlo nel vuoto.

La donna è stata arrestata, con la pesante accusa di tentato omicidio. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più