Banditi uccisi ad Ercolano. A sparare non è stato il negoziante

 

Carabinieri

Ad uccidere i due rapinatori nel piazzale antistante un deposito di detersivi e bibite di Ercolano, non sarebbe stato il titolare del negozio, ma un cliente del negozio stesso, C.S. 68 anni commerciante di gioielli di Ercolano. A riferire la notizia è Il Mattino.

Sull’accaduto indagano i carabinieri, sul posto anche il pm della Dda Pierpaolo Filippelli. Secondo gli investigatori l’obiettivo dei banditi era un uomo (il gioielliere) che aveva da poco prelevato denaro contante da uno sportello bancomat. L’avrebbero seguito fino al parcheggio del deposito di un suo parente, nel quale si era recato, dove gli hanno intimato di lasciare il denaro. Il commerciante, dopo averglielo consegnato, avrebbe estratto la pistola aprendo il fuoco.

I banditi, B. P. di 40 anni e L.T., di 45, sono entrambi di Ponticelli e avrebbero precedenti penali.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più