Boom di visitatori per la mostra di Pompei a Toronto

museo toronto

Un pezzo di Pompei incorniciato a Toronto nell’ambito della mostra “Pompeii in the shadow of the volcano” che ha aperto le porte ai visitatori lo scorso giugno e ha contato, finora, 200.000 ospiti. L’evento è stato organizzato dal Royal Ontario Museum di Toronto e dal Montreal Museum of Fine Arts , in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e la Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia e la Soprintendenza archeologica di Napoli.

In esposizione mosaici, dipinti, marmi, bronzi, gioielli, monete e altri reperti conservati finora: circa 200 sono i pezzi messi in scena per i visitatori canadesi. Grazie, inoltre, alle nuove tecnologie della stampa 3D, sono stati esibiti al pubblico i calchi delle vittime dell’eruzione, forse più famosa al mondo. I visitatori sono stati immersi nella vita romana dell’epoca, nei suoi usi e costumi e nella tragedia che riguardò il territorio alle pendici del Vesuvio, di cui Pompei ne è divenuto l’indiscusso emblema.

Proprio oggi alle 19.00 il Soprintendente Massimo Osanna interverrà al Museo di Toronto con un excursus storico: “Pompeii: Art and Life”. Parlerà circa il sito archeologico, le condizioni del sito, la “fortuna” attuale di Pompei e le prospettive di sviluppo e valorizzazione. Si potrà ammirare Pompei in Canada fino il 3 gennaio 2016, data in cui la mostra vedrà la sua chiusura.

Potrebbe anche interessarti