Valentina Lodovini: “Al meridione non ci sono cittadini di serie B”

valentina lodovini

Valentina Lodovini, uno dei volti noti della cinematografia italiana, protagonista delle due pellicole”Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord“, che hanno messo a confronto in maniera divertente il Meridione e il Settentrione d’Italia, torna ancora al Sud, questa volta per parlare del Sud.

La bella attrice infatti, sarà una dei protagonisti del film “I Milionari“, in uscita il prossimo 11 febbraio, e che ripercorrerà la faida di camorra che ha interessato Scampia, Secondigliano  e l’area nord di Napoli negli ultimi trent’anni.

Per imparare il napoletano, Valentina Lodovini, come spiega ad un’intervista a Il Mattino, è ricorsa ad un coach d’eccezione, Fortunato Cerlino (il Pietro Savastano di Gomorra). Infatti l’attrice ammette “ho difficoltà a trovarmi in un cast napoletano, mi sento in debito e ho insicurezze come donna e come attrice. Ma con loro mi sono sentita a casa“. Nell’intervista c’è spazio anche per una breve considerazione sulla maggiore presenza che lo Stato dovrebbe avere in Italia e per le distinzioni che ci sono tra Nord e Sud. Ecco le parole dell’attrice: “Mi arrabbio per le distinzioni tra Nord e Sud che hanno reso l’Italia meridionale quasi un Paese di serie B. Al meridione non ci sono cittadini di serie B“.

Potrebbe anche interessarti