I vini campani a New York, l’esperto: “Vini del sud sottovalutati. Sono di alta qualità!”

Viti

Ogni anno la Italian Trade Commission sponsorizza la Italian Wine Week a New York City. Si tratta di un’iniziativa in favore dell’introduzione dei vini italiani sui mercati internazionali. Quest’anno, protagonisti indiscussi della Italian Wine Week – Vino 2016, sono stati i vini di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. L’evento, attraendo un gran numero di esperti del settore vinicolo, da compratori a opinion leader, costituisce una notevole vetrina per i vini del sud Italia, purtroppo ancora poco conosciuti negli Stati Uniti.

L’esperto di vini Charles Scicolone ha spiegato per quale motivo i vini del sud Italia risultano essere sottovalutati e non particolarmente noti negli Stati Uniti. Da un lato è possibile attribuire questa scarsa conoscenza dei vini del sud Italia al fatto che essi sono realizzati da varietà di viti inusuali, riconosciute da non molti consumatori. D’altra parte, invece, risulta assai probabile che l’indifferenza degli americani nei confronti dei vini del sud Italia derivi dal fatto che molti turisti americani visitino prevalentemente l’Italia del nord e del centro e abbiano, dunque, scarse possibilità di assaggiare questi vini nei territori in cui sono prodotti.

Questi vini sono ciò che noi nel business chiamiamo un “hand sell“, nel senso che spesso occorre spiegarli al cliente per ottenere che questi ne provi una o due bottiglie. Sono vini di alta qualità che riflettono le viti con cui sono fatte e le terre in cui le viti sono coltivate. Quando un cliente al ristorante chiedeva un mio consiglio, suggerivo vini del sud Italia che si abbinano molto bene ai cibi. Tuttavia, essi sembravano particolarmente sorpresi dal basso costo dei prodotti” ha dichiarato Scicolone.

L’esperto ha poi aggiunto “Sono sempre stato molto soddisfatto di sapere che avevo reso molti clienti bevitori più istruiti e fan fedeli di questi vini. Così, lasciando il ristorante, molti di loro mi chiedevano dove poter acquistare questi vini al dettaglio“.

Scicolone assicura dunque che la situazione sta cambiando e che i riflettori puntati sulla produzione vinicola del Mezzogiorno d’Italia nel corso di Vino 2016 determinerà un notevole impatto sul mercato americano.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più