Napoli, paziente muore per aver acceso una sigaretta in ospedale

Ospedale CotugnoIl vizio del fumo è costato la vita a un paziente ricoverato all’ospedale Cotugno di Napoli. Un uomo, di 40 anni, è morto qualche giorno fa mentre inalava ossigeno. Il paziente, non potendo sopportare più di non fumare durante il periodo di degenza, avrebbe sottratto un pacchetto di sigarette e un accendino a un parente che era andato in ospedale per visitarlo.

L’uomo avrebbe iniziato a fumare mentre si sottoponeva alla terapia e la sigaretta stessa avrebbe provocato la fiammata letale. Il paziente è morto alcuni giorni dopo l’incidente e la procura ha aperto un’inchiesta. A riportare il fatto è l’Ansa.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più