Disoccupazione in aumento: 11,7% a febbraio: 97mila persone in più senza lavoro

dioccupazioneDopo la crescita di gennaio 2016, che ha visto un aumento degli occupati pari a +0,3%, ossia 73mila in più, a febbraio l’Istat informa che si è verificato un calo e, conseguenzialmente, è cresciuta la disoccupazione. Il tasso di disoccupazione è cresciuto fino all’11,7%, aumentando dello 0,1%. Tradotto in termini di unità, ci sono rispetto a gennaio 97mila occupati in meno.

La crescita di gennaio è “presumibilmente associata”, comunica l’Istat, “al meccanismo di incentivi introdotto dalla legge di stabilità 2015”. Il calo registrato, infatti, è dovuto ai lavoratori dipendenti (sia a termine, che indeterminati), mentre per i lavoratori autonomi vi è un lieve recupero (+17mila).

La diminuzione di occupati coinvolge sia uomini che donne e si concentra in una fascia di età che va dai 25 ai 49 anni, anche se è maggiore tra gli uomini, seppure in piccola percentuale.

Anche la stima degli inattivi aumenta a febbraio 2016: più 58mila inattivi nella fascia d’età che va dai 15 ai 64 anni, ossia un aumento in percentuale dello 0,4%. Riguardando anche giovani non ancora maggiorenni e quindi non in età lavorativa, implica che molti di essi non frequentano neanche la scuola dell’obbligo.

Analizzando quindi il trimestre dicembre 2015 – febbraio 2016, si è registrato un aumento complessivo della disoccupazione pari al +0,9%. Tuttavia, se invece l’analisi viene fatta su base annua, vediamo come la disoccupazione abbia un trend negativo, ossia è diminuita circa del -4,4%. L’Istat informa, in ogni modo, che si tratta di dati provvisori. Sebbene sappiamo che anche se temporanei, essi indicano una direzione quanto meno prospettica.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più